La nuova Luce

Painting by Mother Meera
Disegno di Madre Meera in cui si vede l’unione con il Divino

Madre Meera porta una nuova Luce nel mondo. Per questo scopo è nata,  e la trasmissione di questa Luce agli esseri umani è ciò che lei definisce il suo “lavoro”, il suo compito. La Madre non pretende in alcun modo di essere l’unica portatrice di questa Luce, poichè altre Entità Divine donano continuamente il loro aiuto. Né afferma di essere l’unico Avatar presente sulla terra – infatti, numerosi Avatar sono qui in questo momento, alcuni molto noti e altri che hanno scelto di lavorare nel nascondimento.

Come ha detto la Madre, ogni Avatar, ogni entità divina, spinta dall’Amore e dalla Compassione ad assumere forma umana, porta con sé una nuova Luce – e queste Luci cambiano sempre il corso della storia umana. La materia non evolve di per sé – al cuore della materia c’è il divino e nessuna crescita può avere luogo senza lo Spirito come motore originario.

Quando la Madre era ancora molto giovane, raccontò in forma privata al suo mentore, Mr. Reddy, una serie di esperienze durante le quali, in stato di coscienza, saliva ai più alti livelli del suo essere interiore e da lì, deliberatamente, portava sulla terra la coscienza di una nuova Luce. Ella definisce questa Luce la Luce di Paramatman. Fin dalla sua nascita in questo mondo, la Madre fu pienamente consapevole che tale era lo scopo divino della sua incarnazione come  Avatar.

Paramatman significa letteralmente ‘Spirito Supremo ‘o ‘il Sé di tutto l’Universo”. La Madre precisa che questa Luce non è veramente nuova, perché è sempre esistita.  La Madre, in qualità di Avatar, è una forza originaria di evoluzione e con l’espressione ‘portare giù la Luce’ intende una particolare attivazione della Luce interiore, che giace nascosta nelle profondità di ogni anima umana. La Luce divina propria della Madre agisce da catalizzatore, accendendo la Luce interiore di ciascuno di noi, come se azionata da un interruttore Divino,  liberandola e consentendole di brillare e illuminare  tutti i livelli del nostro essere, dal più alto al più basso. La presenza della Madre, qui sulla terra, ora, rende la fioritura di questa latente Luce interiore – che vive come un tenero bocciolo in tutti noi – più possibile e più probabile di quanto sia mai stata nella storia del nostro pianeta.

La Luce contiene tutte le qualità del Divino: Amore, Grazia, Potere, Beatitudine, Conoscenza… La Madre ci sta semplicemente dicendo di consentire a noi stessi  di aprirci a questa Luce e di ricevere la sua benedizione. Ella stessa ci aiuterà a perfezionare il nostro potere di ricezione e di auto-illuminazione. È la sua promessa, la sua Volontà, quella di aiutarci a divenire sempre più trasparenti alla Bellezza, al Potere, alla Saggezza  – tutte quelle qualità del divino a cui la Natura anela. Più ci apriamo, più impariamo a permettere alla Luce di risplendere ovunque in noi, tanto più armoniose saranno le nostre vite individuali e l’intera vita umana sulla Terra.

La Luce non è mai stata USATA prima. Come l’elettricità , è ovunque, ma occorre sapere come attivarla. ~ Madre Meera a proposito della Luce di Paramatman.

This post is also available in: Inglese Tedesco Francese Neerlandese Ceco Spagnolo Polacco Russo