Madre, come avrai sentito, ci sono state grandi proteste nelle strade negli Stati Uniti e in tutto il mondo.

MM: Sì, un po’ ho visto.

Le persone protestano contro il razzismo e l’uso eccessivo della forza da parte della polizia nei confronti degli afroamericani. Le persone stanno marciando per le strade e, per me personalmente, è bello che le persone si alzino e dicano “Basta! ” . Questo è un buon segno?

MM: Stanno esprimendo ciò che sentono, ed è bene farlo.

I manifestanti sono molto diversi, vecchi, giovani e provenienti da una varietà di ambienti e paesi.

Va bene, le persone esprimono ciò che sentono, ma ora spetta ai governi decidere come risolvere la situazione.

Ci si sente fiduciosi che ci stiamo unendo e stiamo davvero guardando la dura realtà del razzismo, senza fingere che non esista. Siamo in un’epoca in cui sono possibili grandi cambiamenti in questi atteggiamenti?

MM: Sì, le persone stanno iniziando a cambiare.

Preghiamo, facciamo japa, c’è anche qualche valore nel partecipare a queste proteste se i nostri cuori sono allineati con la causa?

MM: Dipende dal desiderio personale di ciascuno. È molto utile pregare Dio affinché tutto migliori e diventi armonioso. Pregate per entrambe le parti: anche la polizia ha bisogno di protezione e aiuto. Non è un lavoro facile fare il dovere di polizia. Possiamo pregare per entrambe le parti, pregare per l’armonia.

Quale dovrebbe essere il nostro atteggiamento nei confronti della politica del nostro paese in generale?

MM: Le persone possono pregare e portare armonia nella situazione politica. Le persone esprimono le loro opinioni: può aiutare a cambiare il paese.

C’è razzismo in molti paesi.

MM: Sì, c’è razzismo in molti paesi. In India c’è il sistema delle caste e il conflitto tra musulmani e indù. Anche la parte dell’India da cui provengo è ora suddivisa in due stati. È meglio crescere accettando tutte le persone e tutte le religioni.

Cosa possiamo fare per curare il razzismo in qualsiasi paese?

MM: Il razzismo è vecchio. Il problema non sarà risolto facilmente e richiederà tempo. Non andrà via rapidamente. Le persone dovrebbero imparare ad accettarsi a vicenda. Pregate e fate japa.

Come possiamo rendere la vita più giusta e sicura per tutte le persone nel nostro paese?

MM: È difficile. In un certo senso non c’è dubbio che siamo al sicuro, anche se in questo tipo di situazione non possiamo fare molto.

In che modo siamo al sicuro? È a causa del Divino che ci protegge?

MM: Sì, il Divino, e anche i vicini e le persone intorno a noi. Solo in alcune occasioni accadrà qualcosa di pericoloso, la maggior parte delle volte siamo al sicuro.

Alcune persone nelle loro comunità non sono al sicuro.

MM: Sono al sicuro la maggior parte del tempo. In tutte le comunità c’è la possibilità di pericolo: abbiamo visto sparatorie nelle scuole dei bianchi, anche nelle comunità bianche.

Alcune persone credono che l’America stia collassando con tutte le proteste e i disordini. È vero, l’America sta cadendo a pezzi?

MM: Penso che in questa situazione le persone in tutto il mondo si sentano in questo modo, in ogni paese. Tutti si sentono in questo modo. Molte persone stanno anche perdendo il lavoro, ma la situazione migliorerà.

In alcuni luoghi in America si stanno liberando della loro polizia o stanno riducendo il numero di poliziotti. Qual è la tua opinione al riguardo?

MM: Se tutti fossero in armonia con tutti gli altri e si prendessero cura l’uno dell’altro, non avremmo bisogno della polizia.

Come possiamo aiutare gli agenti di polizia ad essere più compassionevoli verso tutti?

MM: Quella compassione dipende dalla natura della situazione. Se la polizia pensa che la situazione sia armoniosa e pacifica, allora sarà anche rilassata e pacifica. Dipende da quanto pensano che sia pericolosa la situazione.

Cosa possiamo dire alle persone che sono molto arrabbiate per il modo in cui i neri vengono trattati in America?

MM: Sì, certo, è naturale essere arrabbiati in questo tipo di situazione. Devono avere pazienza e cercare di creare armonia e vedere come possono cambiare le regole del governo. Il governo interverrà su questa situazione.

La rabbia è utile in una situazione come questa?

MM: La rabbia viene automaticamente, è naturale ed è bene che venga fuori.

La figlioletta di George Floyd crede che la morte di suo padre abbia cambiato il mondo. Puoi aiutarci a renderlo vero?

MM: Sì. La sua morte è stata un esempio importante per gli altri. Questo non dovrebbe accadere di nuovo.

Madre, quando qualcuno muore per violenza, qualsiasi tipo di violenza, sei con lui prima e dopo la morte?

MM: Come ho detto prima, quando le persone muoiono improvvisamente o inaspettatamente, come in un incidente d’auto, o per violenza, vanno direttamente nelle mani di Dio. Hanno piena protezione da Dio.

Anche se la morte è violenta tu sei ancora lì?

MM: Sì.

Ma non puoi impedire la violenza o la morte?

MM: A volte capiterà che la morte possa essere prevenuta. A volte scapperanno, ma non sempre. La grazia divina è presente in entrambi i casi. Anche se muoiono, potremmo dire che è il loro destino.

Quindi non dobbiamo preoccuparci delle circostanze della nostra morte?

MM: Quella persona non si preoccuperà, ma le persone intorno a lei si preoccuperanno. Anche se crediamo che tutto sia nelle mani di Dio, siamo ancora preoccupati. Questo è naturale.

Il tuo aiuto va automaticamente alla persona, senza che tu ne sia a conoscenza?

MM: Sì, sì, avviene automaticamente. Che stiano pregando o no, l’aiuto divino arriva sempre.

Allora perché pregare?

MM: Pregare è per la nostra felicità. Quando preghiamo, ci sentiamo liberi. E quando diciamo “Dio, aiutami”, ci sentiamo rilassati.

Aiutate l’anima a stare in pace?

MM: Sì, l’anima è sempre in pace. Il 99% delle persone è pacifico e felice al momento della morte.

Madre, aiuterai a guarire il nostro paese?

MM: Sì, che tu chieda o meno l’aiuto, c’è già. Il mio aiuto è sempre presente ovunque sia necessario per tutti i paesi.

Documento originale della Mother Meera Foundation USA.

Fai domande alla Madre.
Se volete sostenere Madre Meera con una donazione, andate qui.

Diese Post gibt es auch in: English Deutsch Français Nederlands Español Русский